Home > Sunnah > Amare il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) – IV Parte

Amare il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) – IV Parte

Amare il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) – IV Parte

 
Di Shaykh Zulfiqar Ahmad al-Mujaddidi

Da: http://www.tasawwuf.org/writings/love_prophet/loving_messenger.htm

Traduzione a cura di `Umar Andrea Lazzaro.

Vai alla prima parte

Vai alla seconda parte – 

Vai alla terza parte

Ragione 4: Favori del Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam)

 

L’uomo è schiavo dei favori [fattigli] (detto)

L’uomo è debole e dipendente da favori e gentilezze. Sorprende pensare quanto la nazione musulmana debba al Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam).

Prova 1

Allah SubhanaHu wa Ta`ala dice nel Santo Qur’an:

Ora vi è giunto un Messaggero scelto tra voi; gli è gravosa la pena che soffrite, brama il vostro bene, è dolce e misericordioso verso i credenti” – Qur’an, IX, 128.

Prova 2

Il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) ha detto:

In verità io sono il distributore, mentre è Allah Colui che dà“.

Qualsiasi benedizione e favore il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) riceveva da Allah (SubhanaHu wa Ta`ala), li distribuiva immediatamente tra i Sahabah (radiyallahu `anhum). In un hadith, il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) ha detto:

Ogni cosa che Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) ha messo nel mio cuore, io l’ho messa nel cuore di Abu Bakr“.

Prova 3

Il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) rimaneva in preghiera tutte le notti, pregando e piangendo per la sua comunità disobbediente, tanto a lungo che i suoi piedi si gonfiavano. Hadrat Aishah Siddiqa (radiyallahu `anha), la moglie del Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam) riporta che una notte il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) ripetè continuamente il seguente versetto:

Se li punisci, in verità sono servi Tuoi; se li perdoni, in verità Tu sei l’Eccelso, il Saggio” – Qur’an, V, 118

Il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) disse: “O gente, voi state correndo verso l’Inferno, mentre io vi sto disperatamente tirando indietro”. Il Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam) visse la sua vita in maniera simile a Hadrat Nuh (`alayhi assalam), quando questi disse ad Allah:

In verità ho chiamato la mia gente ad Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) giorno e notte
 
Prova 4

Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) diede al Suo Messaggero (sallallahu `alayhi wa sallam) la consegna di cinquanta preghiere in occasione dell’Ascensione (Mi`raj), ma il Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam) fece appello di indulgenza, per incoraggiamento di Hadrat Musa (`alayhi assalam), che sapeva che i Musulmani non sarebbero stati capaci di adempiere a tale gravosa richiesta. Il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) continuò ad implorare Allah SubhanaHu wa Ta`ala, finchè il numero delle preghiere fu ridotto a cinque, e allora Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) disse: “Mio amato, la tua comunità osserverà cinque preghiere, ma io darò loro la ricompensa di cinquanta”. Questa grande riduzione nel numero delle preghiere è un’enorme benedizione di cui i Musulmani godono per il favore del loro Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam).

Prova 5

E’ riportato negli ahadith che il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) ha pregato durante l’Hajj per la sua comunità disobbediente, ha pregato Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) di perdonare i peccati della sua comunità, anche se dovessero violare i diritti di Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) (huquq Allah) ed i diritti dell’umanità (huquq al-`ibad). Allah SubhanaHu wa Ta`ala accettò la prima metà di questa preghiera ed Egli perciò perdona i pellegrini per gli huquq Allah che non fossero capaci di adempiere o in cui fossero mancanti; ma gli huquq al-`ibad avrebbero dovuti essere affrontati su base individuale con la persona i cui diritti fossero stati violati.
Dopo aver completato i riti ad Arafat, il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) andò a Muzdalifa ed implorò Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) usando la stessa preghiera: “O Allah, rendi l’umanità così felice delle Tue benedizioni che le persone si perdonino l’un l’altra”. Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) accettò questa preghiera è disse: “O mio amato, io perdonerò [la violazione] dei Miei diritti a chiunque venga all’Hajj, e renderò la tua comunità così soddisfatta delle Mie misericordie e benedizioni, che le persone si perdoneranno l’un l’altro i loro diritti [violati]”. Questa è un altro grandissimo favore del Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) sulla sua comunità immeritevole.

Prova 6

In un’occasione, il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) pianse a lungo durante la preghiera, pregando per il perdono della sua comunità. Allah rispose:

Il tuo Signore ti darà [in abbondanza] e ne sarai soddisfatto” – Qur’an, XCIII, 5.

Quando questo versetto fu rivelato, il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) disse: “Non sarò soddisfatto finchè l’ultimo della mia comunità non entrerà in Paradiso”.

Prova 7

 
Il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) disse ai suoi Sahabah (radiyallahu `anhum) che a tutti i Profeti fu garantito il permesso di fare una supplica che sarebbe stata esaudita esattamente nel modo in cui fosse stata chiesta, e tutti i Profeti usarono le loro suppliche durante la loro vita. I Sahabah (radiyallahu `anhum) chiesero al Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam) se egli avesse chiesto qualcosa al Suo Signore, ed il Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam) rispose di no, e aggiunse: “Ho conservato la mia richiesta per il Giorno del Giudizio. Supplicherò quando la mia nazione sarà presentata di fronte ad Allah (SubhanaHu wa Ta`ala) e continuerò a supplicare finché fino all’ultimo membro della mia comunità sarà entrato in Paradiso”.

Non sarei stupito se per il tuo amore
i peccati della tua comunità fossero contati come atti di obbedienza,
I crimini della tua comunità fossero considerati così preziosi,
che il più infimo della tua comunità fosse sommerso di mille benedizioni.

Avere un intenso amore per il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) sembra ovvio ed obbligatorio, viste le summenzionate prove che dimostrano che ogni Musulmano è immerso nei suoi favori. Tutti gli aspetti della muhabbah sono presenti nel Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam), ma già soltanto l’elemento dell’intercessione renderebbe la muhabbah per lui assolutamente necessario. Un credente ama il Messaggero di Allah (sallallahu `alayhi wa sallam) più della propria vita, e come Musulmani, moriamo dalla voglia della sua intercessione.

-FINE, wa al-HamduliLlahi Rabbi-l-`alamin, wa as-Salatu wa as-Salamu `ala Sayyidi-l-Mursalin, Habibullah, RasuliLlah Sayyidina Muhammad-<!– –>

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: