Home > Tasawwuf > Ayaaz e la Perla Preziosa (dal Mathnavi di Rumi)

Ayaaz e la Perla Preziosa (dal Mathnavi di Rumi)

Ayaaz e la Perla Preziosa

estratto da un discorso da Tafweez di Hadrat Maulana Yunus Patel saheb Rahmatullahi ‘Alayh

Da: http://shawkah.blogspot.com/2011/08/ayaaz-and-priceless-pearl-extract-from.html

Maulana Jalaluddeen Rumi (Rahmatullah ‘alaih) racconta nel suo Mathnavi una storia del Sultano Mahmud:
“Un giorno il Sultano decise di mettere alla prova i suoi ministri ed ordinò loro di frantumare la perla più preziosa del suo tesoro. Uno dopo l’altro, ognuno dei sessantacinque ministri rifiutò, dicendo che la perla era troppo preziosa per venire distrutta.

Il Sultano convocò quindi il suo cortigiano più fedele e fidato, Ayaaz, e gli ordinò di rompere la perla. Senza alcun indugio od esitazione, Ayaaz frantumò la perla in mille frammenti. Quando i ministri espressero la loro incredulità e stupore di fronte a tanta audacia, il Sultano chiese ad Ayaaz di spiegar loro la ragione del suo aver distrutto la perla.

In risposta, Ayaaz chiese a quei ministri: “Cos’è più importante, il Decreto Reale o la perla?””.

La domanda che poniamo a noi stessi è: “Cos’è più importante, gli ordini del mio Allah o i desideri del mio cuore?”.

I desideri del cuore sono simili a perle, sembrano bellissimi, ma non dobbiamo esaudire questi desideri al costo di trasgredire gli ordini di Allah Ta`ala”.

Categorie:Tasawwuf Tag:,
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: