Sunnah e Bid`ah

Sunnah e Bid`ah

La Retta Via è stata tracciata. Il nostro unico compito è seguirla, non cercare di scoprire nuove strade.

Di: Khalid Baig

Pubblicato: 11 Safar 1422, 5 May 2001
Da: http://www.albalagh.net/general/bidah.shtml

Traduzione a cura di: ‘Umar Andrea Lazzaro

Un giorno, alcuni sapienti ebrei dissero a Sayyidina Umar bin Khattab, Radi-Allahu `anhu, “il Qur’an contiene un versetto che se fosse stato rivelato a noi, avremmo designato un giorno per celebrarne la rivelazione”. Richiestogli quale fosse, essi citarono il versetto: “Oggi ho reso perfetta la vostra religione, ho completato per voi la Mia grazia e Mi è piaciuto darvi per religione l’Islàm.” [Al-Maida 5:3] Sì, conosco il tempo ed il luogo in cui fu rivelato, egli rispose.

Senza dubbio fu un giorno storico. Era il giorno di Arafa durante il Pellegrinaggio (Hajj) dell’addio del Profeta Muhammad, Sallallahu `alayhi wa sallam. Questo versetto annunciò il compimento di un processo storico che era iniziato con la venuta sulla terra di Sayyidina Adam, `alayhi assalam. Allah inviò con lui la Sua guida e lo informò che nelle generazioni a venire vi sarebbero stati altri messaggeri. Tale processo continuò per mezzo di 124’000 Profeti che furono inviati in luoghi diversi in tempi differenti, e culminò con la venuta dell’Ultimo Messaggero, Muhammad (Sallallahu `alayhi wa sallam). Egli ricevette rivelazioni lungo un periodo di ventitre anni. Quindi, durante il Pellegrinaggio dell’addio, presso la piana di Arafat, in presenza di quasi 150’000 Compagni, questo versetto annunciò che tutto ciò era finito!

Il pieno significato di questo messaggio non deve mai sfuggirci. L’Islam è differente da tutte le precedenti religioni rivelate in un aspetto fondamentale: tutte le altre vennero con una data di scadenza, mentre l’Islam non ne ha alcuna. La Guida da Allah è stata completata. La religione è stata perfezionata. Non vi saranno nuovi messaggi, né nuovi profeti, né nuove Shari`at, né nuovi comandamenti fino al Giorno del Giudizio! La Retta Via è stata tracciata. Il nostro unico compito è seguirla, non cercare di scoprire nuove strade. Nelle khutbah di Jumu`ah [“sermoni del Venerdì”] questa Ummah ha continuato a ripetere l’hadith: “Vi metto in guardia dalle materie di nuova invenzione (nella religione), ed ogni materia di nuova invenzione è bid`ah, ed ogni bid`ah è sviamento, ed ogni sviamento è nel Fuoco” (an-Nasa’i).

Nella terminologia Islamica, Sunnah ed Bid`ah sono contrari. “Sunnah” letteralmente significa strada, ed è la via mostrataci dal Profeta (Sallallahu `alayhi wa sallam): ciò include gli insegnamenti della Shari`ah derivati dal Qur’an, gli Ahadith, il consenso dei Compagni, e l‘ijtihad degli Imam qualificati. “Bid`ah” significa aggiungere o modificare degli articoli di fede o della pratica religiosa; essa può prendere varie forme: modificando l’occasione di un atto prescritto, estendendolo a circostanze per le quali non era inteso; aggiungendo ad un atto raccomandato restrizioni che la Shari`ah non ha imposto; cambiando lo stile o la forma di un tale atto raccomandato; iniziando ad eseguire collettivamente qualcosa che va’ eseguito individualmente, modificando la classificazione nella Shari`ah di una determinata azione, da permessa ad obbligatoria. Certo, anche aggiungendo un rituale dove non ne esisteva alcuno. Tutte queste sono forme di bid`ah. Tutte queste sono proibite.

La Bid`ah è come moneta falsa che cerca di togliere dalla circolazione quella vera. Dall’aspetto ha la parvenza di una virtuosa azione religiosa, ma si trova al di fuori della Shari`ah, così come le sue origini, che in un gran numero di casi possono essere rintracciate in influenze non-Islamiche provenienti da comunità circostanti con cui le comunità Musulmane vennero storicamente a contatto.
Da qui derivano i segnali rivelatori che la separano dalla Sunnah: Primo, le bid`ah variano normalmente da regione a regione – e nel tempo – rivelando la loro origine locale, non-Islamica. Ciò a differenza delle genuine pratiche religiose che mantengono ovunque la stessa forma: non importa da dove viene, un seguace -ad esempio- del Fiqh [giurisprudenza] Hanafita eseguirà la Salah esattamente nello stesso modo, fino al minimo dettaglio, come quando sollevare il dito indice [durante il Tashahhud]. Al contrario, le pratiche di bid`ah che contornano il matrimonio e la morte nel Subcontinente Indo-Pakistano sono diverse da quelle che hanno luogo in Arabia o in Africa.

Secondo, le pratiche di bid`ah sono in gran parte trasmesse dalla tradizione orale. Molte di esse hanno una struttura pseudo-legale e ritualistica, ma sarà molto difficile trovarla nei testi giuridici standard! Al contrario, esse vivono nel folklore. Ad esempio: si consideri la pratica della stretta di mano dopo aver completato la Salah. Aprite il capitolo sulla Salah nel vostro manuale di fiqh: esso elenca tutti i passi della Salah, in grande dettaglio. Si fa cenno anche alla stretta di mano? No. La stretta di mano viene dal folklore, non da un testo autentico, e questo è un indizio che essa possa essere una bid`ah, e lo è. Similmente, si considerino i rituali solitamente eseguiti alla morte di una persona. Nuovamente, i libri di fiqh descrivono in gran dettaglio come il funerale e la sepoltura vadano eseguiti. Ma fanno cenno anche al fatto che il terzo giorno (o il decimo, o il quarantesimo..), si debba organizzare un raduno in cui i partecipanti devono recitare il Qur’an a vantaggio del morto, e dopo di ciò si debba servir loro la cena? Ancora una volta, la risposta è no. Di nuovo, la ragione è che tutte queste pratiche comuni non fanno parte della Shari`ah. Sono un’aggiunta, o bid`ah.

Un fattore che aiuta il diffondersi delle bid`ah è quell’atteggiamento che tratta la religione come un hobby piuttosto che una cosa seria, il sottomettersi agli ordini di Allah. La pura sottomissione può risultare “noiosa”, richiede sacrifici. Le bid`ah sono un divertimento. E soprattutto, “promettono” una ricompensa nell’Aldilà. Ciò rende la bid`ah più letale dei normali peccati. Di un’azione che riconosciamo essere un peccato, possiamo pentirci. Ma come ci si può pentire da un errore che si considera giusto?

Ma in realtà, le bid`ah sono un enorme fardello. Gli insegnamenti Islamici sono semplici e facili, e la vita sarebbe molto più semplice se tutte le bid`ah fossero elimiate. Quando una persona muore, l’Islam insegna che gli altri dovrebbero offrire del cibo alla famiglia in lutto. La bid`ah richiede esattamente il contrario: che la famiglia a lutto debba sfamare tutti i visitatori – una pratica diffusa tra le comunità Musulmane in Asia. Anche altre bid`ah sono come questa: un fardello. Ed il fardello nell’Aldilà sarà molto più grande, perchè “ogni bid`ah è nel Fuoco”.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: