Archivio

Archive for the ‘Fiqh’ Category

Rabi`ul-Awwal e la Questione del Mawlid del Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam)

19 gennaio 2013 Lascia un commento

Rabi`ul-Awwal

 

di: Mufti Muhammad Taqi Usmani 
Da: http://www.albalagh.net/general/rabi-ul-awwal.shtml
Traduzione a cura di: `Umar Andrea Lazzaro

 

Dalle Superstizioni alla Luce

Quello di Rabi’ul-Awwal è il mese più significativo della storia islamica, perché in questo mese l’umanità è stata benedetta con la nascita del Santo Profeta Muhammad, Sall-Allahu `alayhi wa sallam. Prima della nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), non solo la penisola araba, ma anche le cosiddette “nazioni civilizzate” di Roma e di Persia erano immerse nel buio di ignoranza, superstizione, oppressione e disordine. Il Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) arrivò con l’eterna verità del Tawhid (Unicità di Allah), la sola fede che fornisce una solida base ai veri concetti di conoscenza, equità e pace. E’ stata questa fede a liberare l’umanità dall’ignoranza e dalle superstizioni, ed a diffondere la luce della vera conoscenza in tutto il mondo.

Feste islamiche

Perciò la nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) è stato l’evento più significativo e notevole nella storia umana. Se negli insegnamenti islamici ci fosse stato spazio per la celebrazione di compleanni o anniversari, il compleanno del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), avrebbe senza dubbio meritato tale celebrazione più del compleanno di qualsiasi altra persona. Ma ciò è contrario alla natura degli insegnamenti islamici.

(…)

Continua a leggere – Link all’articolo completo…

L’Obbligo di Lasciar Crescere la Barba

10 gennaio 2013 Lascia un commento

La Regola Sul Lasciar Crescere la Barba

Di: Mufti Muhammad Ibn Adam al-Kawthari 

Estratto da: http://www.daruliftaa.com/question?txt_QuestionID=q-18192582
Domanda #: q-18192582
Data di pubblicazione: 2004-03-04

 

<DOMANDA> 

“Siamo stati contattati da una persona che vorrebbe conoscere i requisiti della barba all’interno della tradizione islamica, in particolare se avere la barba sia un requisito della fede? Inoltre, qual’è la prospettiva islamica sul lasciar crescere i baffi? 

Qualsiasi informazione possa fornire sarà molto apprezzata. 

<RISPOSTA> 

Nel nome di Allah, Il Più Compassionevole, Il Più Misericordioso,

Lasciar crescere la barba è un’usanza (Sunnah) del Messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) estremamente enfatizzata e incoraggiata, ed è considerata dai sapienti Musulmani essere necessaria (wajib) per gli uomini.

Il Messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui) ha ripetutamente ordinato in molte narrazioni di lasciar crescere la barba , e la sua pratica abituale e continuativa era di lasciar crescere una barba completa.

Dunque, l’obbligo di tenere la barba è chiaro dalle affermazioni del Messaggero di Allah (Pace e Benedizioni su di lui), le affermazioni dei grandi Imam e la pratica costante dei Musulmani delle prime generazioni (salaf).

(…)

Continua a leggere – Link all’articolo completo…

I Tempi ed il Numero di Unità (Raka`at) di Ogni Salah Faridah (Obbligatoria) – Quando Recitare a Voce Alta o Bassa nelle Salawat faridah (Obbligatorie)

21 settembre 2012 Lascia un commento

I Tempi ed il Numero di Unità (Raka`at) di Ogni Salah Faridah (Obbligatoria)

 

Schema riassuntivo dei tempi di validità di ogni Salah faridah (obbligatoria) (sulla base dei dati sugli orari delle preghiere che si trovano su questo sito: www.prayercalc.com):
Salah al-Fajr (due unità): Da “Fajr” a “Sunrise”
Salah al-Zuhr (quattro unità): Da “Zohr” a “Asr Mithl” (o da “Asr Mithlain” secondo un’altra posizione)
Salah al-`Asr (quattro unità): Da “Asr Mithl” (o da “Asr Mithlain” secondo un’altra posizione) a “Magrib/Sunset”
Salah al-Maghrib (tre unità): Da “Magrib/Sunset” a “Esha Abyad”
Salah al-`Isha’ (quattro unità): Da “Esha Abyad” a “Fajr” del giorno successivo.
Le altre indicazioni per ora le si ignorino pure.

Quando Recitare a Voce Alta o Bassa nelle Salawat faridah (Obbligatorie)

 

(Il riferimento è alla recitazione dei versetti del Qur’an nella parte in cui si sta in piedi (qiyyam) della Salah; invece, adhkartasbihattashahhuddurud du`a’ si eseguono sempre a bassa voce).

(…)

Continua a leggerere – Link all’articolo completo…

Sadaqatul Fitr: Circa UN EURO, Non Otto!

17 agosto 2012 Lascia un commento

Anche quest’anno, molti centri islamici in Italia, legati al “circuito Ikhwani” europeo, hanno fissato un prezzo “maggiorato” per il valore della Sadaqatul Fitr (Zakah al-Fitr): 8 euro.

Senza andare nel dettaglio sul modo in cui abbiano calcolato tale cifra, è necessario informare i Musulmani dell’effettivo importo dovuto per la Sadaqatul Fitr.

A questo scopo, ho tradotto questo pamphlet distribuito dal Wifaqul `Ulama’ inglese, ed a cura di Mufti Sajid e Maulana Farid:

Come Calcolare Sadaqatul Fitr (Zakatul Fitr)

Alla luce di ciò, emerge che la cifra da pagare (e da devolvere ai legittimi destinatari della Zakah, non per alcun altro progetto!) è l’equivalente di 1,7 kg (un chilo e 700 grammi) di grano [nel Madhhab Hanafi; per le altre scuole, si veda il link sovraindicato].

Nei vari post del thread di cui offro il link qui sotto, Mufti Husain Kadodia Sahab afferma la possibilità di calcolare la cifra in base al prezzo di 1,7 kg di farina:

Fitrana, Sadaqaul-Fit’r, Zakatul-Fitr explained!

Dunque, recandosi in un qualsiasi supermercato potrete vedere coi vostri occhi il prezzo di un chilogrammo di farina di media qualità, che si aggira intorno ai 0,50 euro (50 centesimi), fino ad 1 euro in base alla marca ed alla qualità.
In base ad un “prezzo medio” così stabilito, 1,5 euro (1 euro e 50 centesimi, abbondando!) risulteranno più che sufficienti per acquistare 1,7 kg di farina.

Questa è dunque all’incirca la cifra corretta della Sadaqatul Fitre non 7-8 euro (“modernisticamente” calcolati in base al costo di “un pasto medio”!).

Ripetiamo nuovamente che la Sadaqatul Fitr va’ destinata alle categorie di persone cui può essere destinata la Zakah; personalmente, consiglio vivamente di inviare la propria Sadaqatul Fitr ad’un organizzazione islamica affidabile, che distribuisca tale denaro secondo quanto prevede la Shari`ah, in paesi in cui vivono Musulmani che hanno davvero bisogno della nostra Zakah/Sadaqah, perchè muoiono di fame per davvero (vedi ad esempio il disastro umanitario in Somalia, Siria, Birmania, Assam, etc.).

Una tale affidabile organizzazione umanitaria islamica è Ummah Welfare Trustwww.uwt.org (che – a conferma di quanto andiamo dicendo – vedo ora che ha fissato il costo della Sadaqatul Fitr a 1,5 sterline (circa 1,90 euro) – probabilmente per arrotondare e per venire incontro anche al valore secondo il Madhhab Shafi`i, che si basa sul calcolo di qualche centinaio di grammi di grano/farina in più, e dunque è leggermente più alto (questione di decine di centesimi!); per le vostre donazioni si veda: Sadaqatul Fitr).

P.S.:
Sul Fiqh (giurisprudenza) della Sadaqatul Fitr, si veda:

Shawwal: Cosa fare durante la notte dell’`Id, il giorno dell’`Id e durante il mese – Hadrat Mufti Muhammad Taqi Usmani

Rabi`ul-Awwal e la Questione del Mawlid del Profeta (sallallahu `alayhi wa sallam)

3 febbraio 2012 Lascia un commento

Rabi`ul-Awwal

 

di: Mufti Muhammad Taqi Usmani 
Da: http://www.albalagh.net/general/rabi-ul-awwal.shtml
Traduzione a cura di: `Umar Andrea Lazzaro

 

Dalle Superstizioni alla Luce

 

Quello di Rabi’ul-Awwal è il mese più significativo della storia islamica, perché in questo mese l’umanità è stata benedetta con la nascita del Santo Profeta Muhammad, Sall-Allahu `alayhi wa sallam. Prima della nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), non solo la penisola araba, ma anche le cosiddette “nazioni civilizzate” di Roma e di Persia erano immerse nel buio di ignoranza, superstizione, oppressione e disordine. Il Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) arrivò con l’eterna verità del Tawhid (Unicità di Allah), la sola fede che fornisce una solida base ai veri concetti di conoscenza, equità e pace. E’ stata questa fede a liberare l’umanità dall’ignoranza e dalle superstizioni, ed a diffondere la luce della vera conoscenza in tutto il mondo.

 

Feste islamiche

 

Perciò la nascita del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam) è stato l’evento più significativo e notevole nella storia umana. Se negli insegnamenti islamici ci fosse stato spazio per la celebrazione di compleanni o anniversari, il compleanno del Santo Profeta (Sall-Allahu `alayhi wa sallam), avrebbe senza dubbio meritato tale celebrazione più del compleanno di qualsiasi altra persona. Ma ciò è contrario alla natura degli insegnamenti islamici.

(…)

Continua a leggere – Link all’articolo completo…

Abaya Decorate?

28 gennaio 2012 Lascia un commento

Abaya Decorate

 

Di: Mufti M. D. Mangera
28 Muharram 1433, 24 DICEMBRE 2011
Fonte:  http://www.albalagh.net/qa/0161.shtml

Tradotto da una sorella.

 
Domanda:

E’ permesso indossare un’abaya con pietre e ricami? Se è consentito, fino a che punto può essere decorata?

Risposta:

La bellezza è da mostrare in casa, alla presenza del marito, dei figli e di parenti mahram; non è da sfoggiare in pubblico. La bellezza di una donna è un tesoro privato e non una proprietà pubblica di cui far godere tutti.
Perciò, lo scopo dell’abaya è quello di nascondere il corpo e rendere una persona non attraente quando esce da casa. Inutile dire che abbellire l‘abaya vanifica lo scopo stesso dell’abaya.

(…)

Continua a leggere – Link all’articolo completo…

Lo Statuto dell’Indossare il Jilbab

11 dicembre 2011 Lascia un commento

Lo Statuto dell’Indossare il Jilbab

 

Di: Mufti Muhammad ibn Adam al-Kawthari

Da: http://www.daruliftaa.com/question?txt_QuestionID=q-05564782

Tradotto da: Linda Lindt

 

Domanda:

Alcune persone fanno veramente un problema della questione che è fard indossare il Jilbab, ed ho sentito che anche se è effettivamente preferibile, non è obbligatorio indossarlo. Le prove riportate dalle persone che sostengono che lo sia, sono l’hadith del Profeta (pace su di lui) in cui ordina alle donne di farsi prestare un jilbab nella preghiera dell’`Id, e il versetto 59 della (Surah) Ahzab. Potrebbe per favore far luce sul perché questo non lo rende fard?

 

Risposta:

Nel nome di Allah, il Compassionevole, il Misericordioso,

Allah l’Altissimo dice:

 يَا أَيُّهَا النَّبِيُّ قُلْ لِأزْوَاجِكَ وَبَنَاتِكَ وَنِسَاءِ الْمُؤْمِنِينَ يُدْنِينَ عَلَيْهِنَّ مِنْ جَلاَبِيبِهِنَّ ذَلِكَ أَدْنَى أَنْ يُعْرَفْنَ فَلاَ يُؤْذَيْنَ وَكَانَ اللَّهُ غَفُورا ً رَحِيما ً

O Profeta, dì alle tue spose, alle tue figlie e alle donne dei credenti di coprirsi dei loro veli, così da essere riconosciute e non essere molestate. Allah è perdonatore, misericordioso”.

(Surah al-Alzab, 59).

Questo versetto è chiaro nel determinare che è obbligatorio (fard) per una donna coprirsi con un jilbab. Questo ci lascia con la domanda “che cos’è un jilbab?”.

E’ scritto in Lisan al-`Arab:

Jilbab, plurale Jalabib: un vestito o un mantello con il quale una donna copre la sua testa ed il suo petto. E si afferma: è un lungo mantello che copre la donna completamente.” (Ibn Manzur, Lisan al-`Arab, 2/317).

Sayyiduna Ibn `Abbas (che Allah sia soddisfatto di lui) ha detto:

“Il Jilbab è una lungo manto che copre una donna dalla testa ai piedi.” (Ruh al-Ma`ani, 22/88).

Le sopra (citate) e altre interpretazioni di Jilbab chiariscono che un jilbab è una vestito che le donne devono indossare quando compaiono di fronte a degli estranei [non-mahram]. Questo vestito deve essere ampio, largo e modesto e (deve) coprire il corpo completamente.

Dopo la rivelazione di questo versetto, molte Compagne (che Allah sia soddisfatto di tutte loro) uscirono fuori dalle loro case con una totale riservatezza, come se degli uccelli fossero seduti sulle loro teste. Essere erano solite coprirsi con lunghi mantelli neri. (vedi: Ruh al–Ma`ani, 22/89).

Perciò, una donna si deve coprire con un mantello largo e modesto quando compare di fronte a degli estranei. Esso può essere un velo tradizionale (burqa) o qualche altro indumento [similare].

E Iddio sa meglio.

[Mufti] Muhammad ibn Adam [al-Kawthari]

Darul Iftaa,

Leicester, UK

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: